Catanzaro: calcioscommesse, confermati molti dei fermi di Dirty Soccer

Cinque persone detenute in carcere, 10 ai domiciliari e due sottoposte all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria: sono i provvedimenti emessi dal gip distrettuale di Catanzaro su richiesta della Dda, che aveva chiesto il rinnovo delle misure cautelare nei confronti di 31 persone, alcune delle quali già sottoposte a fermo il 19 maggio scorso nell’ambito dell’operazione Dirty Soccer sul calcioscommesse. Il gip ha così confermato il quadro accusatorio che aveva portato la Dda catanzarese ad emettere i provvedimenti, anche se ha escluso l’aggravante dell’avere agevolato una cosca di ‘ndrangheta. I fermi riguardavano i presunti componenti di due distinte organizzazioni attive nelle combine di partite e di cui, secondo l’accusa, facevano parte, a vario titolo, dirigenti, allenatori e calciatori di Serie D e Lega Pro. Nell’inchiesta ci sono adesso nuovi indagati, fra dirigenti e calciatori del campionato di Eccellenza Calabria. Sottolineata, ancora una volta, l’importanza delle intercettazioni per scoprire i crimini.

Potrebbero interessarti anche...