Catanzaro: Bankitalia, diminuiscono le imprese dell’edilizia


Ridimensionamento delle attività nel settore costruzioni in Calabria, con saldo negativo dell’1,9% tra iscrizioni e cessazioni di imprese operanti nel settore. A rilevarlo è un’indagine condotta dalla filiale regionale della Banca d’Italia. Negli ultimi anni, il valore aggiunto dell’edilizia a prezzi costanti si è ridotto di oltre un terzo ed ha notevolmente contribuito al calo complessivo del Pil regionale. Fino al 2010, infatti, la filiera immobiliare rappresentava il 19% del fatturato complessivo delle imprese calabresi. L’indagine di Bankitalia, eseguita su un campione di imprese con almeno 20 addetti, ha evidenziato come il valore della produzione si sarebbe sensibilmente ridotto anche nel 2012, in modo coerente con il valore aggiunto del settore. Secondo quanto emerso, inoltre, dai dati di Infocamere – Movimprese, è cresciuta anche la riduzione del numero di imprese operanti nel settore: nel 2012 il saldo negativo tra iscrizioni e cessazioni di imprese ha raggiunto l’1,9%, mentre nel 2011 il saldo raggiungeva l’1,5%.

Potrebbero interessarti anche...