Catanzaro: bancarotta fraudolenta, sequestro di beni per 3 milioni


La guardia di finanza di Catanzaro ha sequestrato beni per oltre tre milioni di euro, tra cui la pista da bowling del centro commerciale “Due Mari” di Maida. I finanzieri hanno eseguito un provvedimento cautelare personale e un decreto di sequestro preventivo nei confronti di tre persone per i reati di bancarotta fraudolenta, omessa dichiarazione dei redditi e peculato. Due di loro erano stati già colpiti, nel novembre del 2015, da misure interdittive per peculato, bancarotta fraudolenta, dichiarazione infedele e circonvenzione di incapace, commessi nell’ambito del fallimento di una società a loro riconducibile ed operante nel settore della gestione di videogiochi ed apparecchi d’intrattenimento. Tra i beni sequestrati oggi ci sono 4 immobili (tra cui una villa di 15 vani con piscina, a Lamezia Terme), la sala bowling a 12 piste collocata nel centro commerciale “Due Mari” e centinaia di apparecchi da gioco.

Potrebbero interessarti anche...