Catanzaro: emergenza maltempo, si fa la conta dei danni


Si fa la conta dei danni del maltempo, che sta flagellando anche la Calabria. Centinaia gli interventi della protezione civile e dei vigili del fuoco. Particolarmente colpita la zona di Catanzaro, dove l’Amministrazione comunale ha già preparato un piano per il ripristino delle condizioni minime di vivibilità per la popolazione e per rimediare ai danni causati dalla pioggia torrenziale. Fortemente danneggiato il lungomare, sul quale la mareggiata ha depositato parecchie tonnellate di sabbia. In alcuni punti si sono aperte delle evidenti voragini, per cui il tratto è stato chiuso al traffico. In diverse zone della città è mancata l’energia elettrica e si è interrotta l’erogazione dell’acqua potabile, con notevoli disagi per la popolazione. Allagamenti si registrano in tutto il catanzarese e nel crotonese, ma anche nelle altre province calabresi. Nel vibonese, una frana sta interessando il centro abitato di Arena. Problemi per frane anche nel reggino, dove i detriti hanno ostruito una strada provinciale isolando la frazione di Natile di Careri, nella Locride. Fortemente danneggiato il lungomare di Siderno. E il maltempo ha provocato anche il parziale crollo del tempio dorico dell’antica Kaulon, a Monasterace. Nel cosentino, a Santa Maria del Cedro, forse proprio a causa della pioggia battente, un’auto è sbandata e il suo conducente è morto. Si tratta di un uomo di 69 anni. La sua auto è finita violentemente contro un albero.

Potrebbero interessarti anche...