Catanzaro: agguato di Caraffa, è morto Massimo Merlino


E’ morto Massimo Merlino, il quarantenne ferito il 21 ottobre scorso a Caraffa a colpi di arma da fuoco. Merlino stava giocando a carte in un circolo ricreativo quando il killer era entrato in azione, a volto coperto, scaricandogli addosso diversi colpi di pistola, raggiungendolo all’addome e alla testa. Le sue condizioni sono apparse subito gravi, anche se al momento dei primi soccorsi era cosciente. Trasferito nell’ospedale Pugliese di Catanzaro, era stato ricoverato nel reparto di Rianimazione, dove è deceduto questa mattina. Massimo Merlino era il fratello di Luciano, 46 anni, di Palmi, anche lui vittima di un agguato il 5 settembre scorso a Girifalco. In quell’occasione a sparare furono due persone a bordo di una moto. Luciano Merlino nel 1991 era stato condannato a 25 anni di reclusione per l’omicidio di un imprenditore di Palmi. Un delitto che era stato inquadrato nella faida tra le famiglie Gallico e Condello, che andava avanti da una decina d’anni. Successivamente Luciano Merlino era stato condannato anche per associazione mafiosa, sempre in relazione allo scontro tra le due famiglie.

Potrebbero interessarti anche...