Catanzaro: presunti accordi per appalti pubblici, 20 indagati


La Guardia di Finanza ha notificato gli avvisi di conclusione delle indagini relativi all’inchiesta “Passepartout”, coordinata dalla Procura di Catanzaro. Sospesi due dirigenti regionali. In tutto sono una ventina gli indagati, tra politici e imprenditori. Ci sono anche il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, e il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto. Si ipotizzano, a vario titolo, i delitti di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati contro la pubblica amministrazione, corruzione aggravata, turbata libertà degli incanti, traffico di influenze illecite, frode in pubbliche forniture e abuso in atti di ufficio. In particolare, sono stati posti al vaglio i bandi di gara relativi al collegamento metropolitano Cosenza-Rende-Unical, alla riqualificazione del collegamento ferroviario Cosenza-Catanzaro, alla realizzazione del nuovo ospedale di Cosenza, al ripristino della tratta ferroviaria turistica della Sila, alla realizzazione del museo di Alarico e alla nomina del direttore generale di Calabria Lavoro.

Potrebbero interessarti anche...