Catanzaro: accoltella la madre e poi si getta dal quinto piano


Omicidio-suicidio a Catanzaro. Un uomo di 55 anni, Andrea Zingone, si è tolto la vita gettandosi dal quinto piano del palazzo dove abitava, dopo aver ucciso a coltellate la madre, Fermina Gagliardi, di 79 anni. La tragedia è avvenuta all’alba in un palazzo del centro città. A scoprire il cadavere della donna, riversa in una pozza di sangue nel bagno dell’appartamento, sono stati i carabinieri, accorsi dopo aver appreso del suicidio dell’uomo, chiamati da alcuni vicini che avevano visto il corpo nel cortile dello stabile. I militari hanno forzato la porta dell’abitazione, che era chiusa dall’interno, e hanno trovato, proprio vicino al bagno, un coltello da cucina con evidenti tracce di sangue. Subito dopo hanno fatto la macabra scoperta del cadavere della donna. L’uomo, agente di commercio nel settore della cosmetica, sposato e padre di due figli, viveva con la madre da qualche tempo, dopo essersi separato dalla moglie. In passato, per quanto si è appreso, era stato in cura per problemi psichici. I carabinieri hanno trovato, nell’abitazione dove è avvenuto il fatto di sangue, una cartella clinica risalente al 2000 con referti relativi a visite specialistiche alle quali Zingone si era sottoposto.

Potrebbero interessarti anche...