Castrovillari: sgominata banda che clonava carte di credito


Un arresto ai domiciliari e 5 obblighi di firma: è il risultato dell’Operazione White Card, eseguita dal Commissariato di Castrovillari. Le vittime erano i facoltosi clienti di un noto ristorante romano, che si trova nei pressi di Piazza di Spagna. A loro i truffatori clonavano le carte di credito, per poi utilizzarle per ogni tipo di spesa. La banda sarebbe stata capitanata da Maurizio Imbrogno, 36 anni, originario di Castrovillari. L’indagine, durante la quale sono stati monitorati tutti i suoi spostamenti, è durata circa un anno. La banda si avvaleva di commercianti compiacenti: infatti i destinatari dell’obbligo di firma sono proprio gioiellieri, concessionari d’auto e gestori di stazioni di carburante, che operano tra Castrovillari, Cassano Ionio e Corigliano Calabro. Da loro Imbrogno otteneva anche direttamente denaro contante, a seguito dell’utilizzo fraudolento delle carte di credito clonate.

Potrebbero interessarti anche...