Castrovillari: l’ex consigliere regionale La Rupa condannato a 5 anni

L’ex consigliere regionale della Calabria Franco La Rupa e’ stato condannato a cinque anni di reclusione per il reato di voto di scambio politico-mafioso. La sentenza e’ stata emessa dai giudici del tribunale di Castrovillari al termine del processo contro la cosca della ‘ndrangheta dei Forastefano di Cassano Ionio. Al termine della requisitoria il pubblico ministero della Dda di Catanzaro, Vincenzo Luberto, aveva chiesto la condanna dell’imputato alla pena di 3 anni e 10 mesi di reclusione. Nel processo, oltre a La Rupa, e’ stato anche condannato, alla pena di 2 anni e sei mesi, il pentito Antonio Forastefano, capo dell’omonima cosca, che recentemente ha deciso di collaborare con la giustizia. Per Forastefano il pubblico ministero aveva chiesto la condanna alla pena di 1 anno e 2 mesi. E’ stato assolto per non aver commesso il fatto l’ex consigliere provinciale di Cosenza dell’Udeur, Luigi Garofalo, anch’egli accusato di voto di scambio elettorale politico-mafioso. Per Garofalo il pm aveva chiesto la condanna a 3 anni e 10 mesi. I tre imputati furono coinvolti nell’operazione chiamata “Omnia”, compiuta dai carabinieri del Ros e coordinata dalla Dda di Catanzaro. L’accusa ha sostenuto che La Rupa (eletto nel 2005 con l’Udeur e, dopo la sospensione decisa dal partito, entrato nel gruppo Calabria Popolare Democratica) ricevette sostegno elettorale, in occasione della consultazione regionale del 2005, da parte di Antonio Forastefano, nel periodo in cui era latitante.

Potrebbero interessarti anche...