Castrovillari: droga, sei arresti nell’area del Pollino


Quattro arresti in carcere e due ai domiciliari sono il bilancio dell’Operazione Faro, condotta dai carabinieri della Compagnia di Castrovillari, a seguito dell’accertamento di diversi episodi di spaccio di sostanze stupefacenti avvenuti tra il febbraio e il giugno del 2011. I destinatari dei provvedimenti sono: Francesco Ariante, 29 anni, Santo Armentano, 25 anni (agli arresti domiciliari) e Biagio Galizia, 23 anni, tutti di Mormanno; Biagio Alia, 38 anni, di Morano Calabro, Vito De Jana, 36 anni, di Civita (agli arresti domiciliari); Rocco Marotta, 30 anni, di Cassano Ionio. Le indagini hanno avuto origine nel mese di febbraio dello scorso anno dalla disperata richiesta d’aiuto di una madre che, esasperata dai violenti comportamenti del figlio (che non e’ stato arrestato, ma solo segnalato alla prefettura di Cosenza quale assuntore di sostanze stupefacenti), si e’ rivolta ai carabinieri di Mormanno. E’ stata cosi’ scoperta una fitta rete di spaccio di eroina e cocaina che, partendo da Cassano Ionio, venivano vendute fino ai piccoli borghi del Pollino. Uno dei punti di spaccio era proprio il “faro” di Mormanno, caratteristico monumento del paese, che ha dato il nome all’operazione. Gli arrestati smerciavano anche il suboxone, farmaco consegnato agli iscritti al Sert come sostituto ed inibitore dell’eroina.

Potrebbero interessarti anche...