Castrovillari: approvata la proposta del Piano del Parco del Pollino


L’assemblea dei sindaci, delle province, delle comunità montane e delle regioni che costituiscono il territorio protetto calabro-lucano del Parco del Pollino, ha dato il via libera alla proposta di “Piano per il Parco”, elaborata dall’Ente e adottata dal Consiglio direttivo ad aprile. Dopo 18 anni, il Parco dunque ha finalmente regole certe. “Una giornata storica, che ripaga di tanti anni di attesa e di lavoro”, ha commentato il Presidente, Mimmo Pappaterra. Raggiungere il traguardo è stato difficile, visto che si tratta di uno dei parchi più antropizzati d’Europa: al suo interno vivono 170.000 abitanti. Molto lungo è stato dunque il percorso di concertazione e di condivisione con le comunità locali. Ma l’adozione del Piano era una condizione necessaria anche per poter concorrere all’ottenimento dei fondi europei, indispensabili per il mantenimento e lo sviluppo dell’area. Il Piano per il Parco presenta una zonizzazione che suddivide il territorio in aree dalle diverse caratteristiche, destinate a diverse funzioni e gradi di protezione. Sono state introdotte, ad esempio, aree agricole e produttive ma, ciò nonostante, la zonizzazione ha mantenuto un alto livello di tutela, pur senza paralizzare le diverse aree, nelle quali sarà possibile gestire le potenziali richieste edificatorie e di trasformazione territoriale.

Potrebbero interessarti anche...