Castrovillari: 15 fermi per associazione per delinquere


I carabinieri hanno eseguito 15 ordinanze cautelari a Corigliano Rossano e Trebisacce. Le accuse sono, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al taglio ed alla ricettazione di legname, furto di autovetture, tentato omicidio, estorsione, furti in abitazione, incendi e riciclaggio. Le attività di indagine sono scattate a seguito del tentato omicidio di un allevatore rossanese, all’inizio del 2018. Da qui si scoprì una vera e propria organizzazione che gestiva le attività di taglio abusivo di legname nelle aree montane di Rossano. Per effettuare le operazioni di taglio, alcuni degli indagati avrebbero effettuato una serie di furti di fuoristrada, che venivano poi trasferiti in aree difficilmente accessibili nelle zone boschive di Rossano e Longobucco ed utilizzati per il trasporto del legname. Ad alcuni degli indagati, poi, vengono contestati una serie di furti in abitazione avvenuti a Corigliano Rossano tra il marzo e l’aprile del 2018. All’operazione, denominata “Fangorn”, coordinata dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, hanno partecipato oltre 150 carabinieri, supportati dai militari del 14° battaglione carabinieri “Calabria”, dello squadrone eliportato cacciatori di Calabria e del nucleo cinofili di Vibo Valentia.

Potrebbero interessarti anche...