Cassano Ionio: strage, il piccolo Coco’ si poteva salvare

Ha colpito tutti la tragica morte del piccolo Nicola, o Coco’, come lo chiamavano a Cassano Ionio, che è stato ucciso e poi bruciato insieme al nonno e alla convivente del nonno. Un terribile fatto di sangue che forse si poteva evitare, col senno di poi, se il bimbo, di soli tre anni, fosse stato affidato a qualcun altro invece che al nonno. La madre, detenuta, l’estate scorsa aveva scritto una lettera straziante a Franco Corbelli, del Movimento Diritti Civili. Per chiedere aiuto per sé e per il suo piccolo.

Potrebbero interessarti anche...