Cassano Ionio: presunto furto di carburante, un uomo trovato morto

I carabinieri della tenenza di Cassano Ionio hanno a lungo interrogato e poi fermato due giovani ventenni, Andrea e Bruno Falbo, cugini, accusati di aver ucciso un sessantenne, Pietro Armentano, a seguito di una lite. Il fatto è avvenuto la notte scorsa a Cassano Ionio, in situazioni non chiare, nel piazzale in cui sono custoditi alcuni mezzi da lavoro di un’impresa. I militari sospettano che ci sia stata una lite tra Armentano e i due giovani, familiari del titolare della ditta, a causa di un presunto furto di carburante, che sarebbe stato compiuto dalla vittima. Per tentare di chiarire la vicenda, la procura della Repubblica di Castrovillari ha disposto l’autopsia sul corpo dell’uomo, che presenterebbe evidenti segni di percosse. Ma i due cugini sostengono che l’uomo sarebbe morto cadendo a terra e sbattendo la testa.

Potrebbero interessarti anche...