Cassano Ionio: apre la porta e gli sparano, ucciso un agricoltore

Un uomo di 38 anni, Giovambattista Falbo, è stato ucciso a Cassano Ionio, in contrada Caccianova, tra Lauropoli e Sibari. Contro l’uomo sono stati esplosi diversi colpi di arma da fuoco. I killer sarebbero almeno due, e avrebbero sparato appena l’uomo ha aperto la porta dell’abitazione, in cui viveva da solo, nonostante avesse una moglie e dei figli. Falbo è stato raggiunto in diverse parti del corpo e ha perso subito molto sangue. Gli assassini lo hanno lasciato riverso sul pavimento, credendo evidentemente che fosse già morto. In realtà, invece, Falbo era solo gravemente ferito ed è riuscito lui stesso a chiedere aiuto. Ma i sanitari, arrivati poco dopo sul luogo, non sono riusciti a salvarlo. L’uomo, che aveva precedenti per droga e rapina, non sarebbe legato alle cosche locali della ‘ndrangheta. Gli inquirenti seguono però l’ipotesi che l’omicidio sia da ricollegare ad un regolamento di conti nell’ambito dei gruppi che si occupano dello spaccio degli stupefacenti. Il 4 giugno scorso, poco lontano dall’abitazione di Falbo, era stato ucciso a colpi di fucile un giovane, Luigi Aleardi, 26 anni, che stava tornando a casa sua dopo una cena con la fidanzata. Anche in questo caso la pista privilegiata per spiegare il delitto è legata al traffico degli stupefacenti.

Potrebbero interessarti anche...