Calabria: obesi aumentati del 2,2% negli ultimi dieci anni

In Calabria in quasi dieci anni (tra il 2000 e il 2009) l’Istat ha registrato un aumento degli adulti obesi rispetto alla popolazione: se nel 2000 erano il 9,8 per cento, nel 2009 sono saliti al 12 per cento. La fotografia dei calabresi sulla bilancia e’ stata diffusa in occasione della presentazione di Obesity Day, l’iniziativa promossa dall’Adi che anche quest’anno apre le porte per informazioni e consigli gratuiti il 10 ottobre negli ospedali di tutta Italia. Il Presidente della Fondazione Adi, Giuseppe Fatati, ha evidenziato che ”la crisi ha portato i consumatori ad affinare le proprie strategie di acquisto e ad adottare un comportamento piu’ virtuoso. Anche se qualche problema rimane. La necessita’ di inseguire la migliore offerta porta i consumatori a rivolgersi soprattutto alla grande distribuzione, ai supermercati. Alla fine e’ impossibile resistere e, come al solito, si compra troppo. E si mangia ancora troppo. Un altro problema e’ quello dell’informazione. Pensano di sapere ma commettono tanti errori. Per esempio, solo un italiano su 4 sa che il giusto apporto e’ di 2000 calorie al giorno, e solo 7 su cento sanno che la percentuale di calorie derivate dai grassi e’ di circa un terzo”. ”E’ sostanzialmente inutile, se non controproducente – aggiunge Fatati – mettere all’indice una determinata categoria di prodotti alimentari. Non esistono, infatti, alimenti ‘buoni’ o ‘cattivi’ ma solamente diete equilibrate o non equilibrate. Tutti gli alimenti e le bevande, in porzioni appropriate possono essere consumati nell’ambito di uno stile di vita attivo e sano, che combini una dieta equilibrata e bilanciata con attivita’ fisica regolare”.

Potrebbero interessarti anche...