Brescia: ‘ndrangheta, arresti e sequestri per usura e minacce

Carabinieri e Guardia di Finanza di Brescia hanno eseguito in Lombardia 14 arresti e numerose perquisizioni e sequestri nei confronti di persone, per la maggior parte di origine calabrese, ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati tributari, truffa, usura, estorsione, ricettazione, riciclaggio, reimpiego di denaro di provenienza illecita, trasferimento fraudolento di valori, detenzione e porto abusivo di armi. L’operazione ha permesso di disarticolare un pericoloso gruppo criminale, sequestrando in Italia ed all’estero denaro, società, beni mobili e immobili per oltre cinque milioni di euro. Il gruppo aveva la disponibilità di numerose armi da fuoco, utilizzate per la riscossione violenta dei crediti maturati nei confronti degli imprenditori usurati, grazie al ricorso a minacce e a vari atti intimidatori, come danneggiamenti ed esplosioni notturne di colpi di arma da fuoco contro uffici o esercizi pubblici.

Potrebbero interessarti anche...