Botricello: shock anafilattico, carabinieri salvano un contadino

Il pronto intervento di una pattuglia dei carabinieri e la prontezza dei militari hanno evitato il peggio ad una persona colpita da shock anafilattico. Il fatto è accaduto a Botricello, nel catanzarese, dove un contadino e’ stato trovato riverso a terra, in una zona periferica. I militari hanno notato l’uomo, privo di sensi, ai margini della carreggiata, sotto gli effetti di uno shock anafilattico a causa della puntura di un’ape. A terra, vicino al corpo, c’era anche la fiala di un medicinale contro le reazioni allergiche e una siringa, ancora chiusi, dal momento che l’uomo non era riuscito ad utilizzarli prima di perdere i sensi. I militari hanno subito avviato le manovre di primo soccorso con la respirazione artificiale, quindi hanno preparato la siringa e iniettato il medicinale. Nel frattempo e’ giunta sul posto l’ambulanza del 118, allertata dagli stessi carabinieri, che ha provveduto a completare le manovre di soccorso e a trasportare il paziente all’ospedale di Catanzaro. Per lui solo tanto spavento e la fortuna di un intervento risolutivo e tempestivo da parte dei militari dell’Arma.

Potrebbero interessarti anche...