Bologna: attentato a sede CasaPound, arrestati 3 calabresi

Tre giovani calabresi sono stati arrestati dalla polizia di Bologna per aver compiuto un attentato incendiario ai danni della sede dell’associazione politica, di destra, CasaPound. Con una molotov e’ stata danneggiata una saracinesca. Nelle fasi dell’arresto, due poliziotti della Digos sono rimasti feriti, con ecchimosi e contusioni. Uno dei due ha riportato una lesione alla fronte, su cui sono stati applicati alcuni punti di sutura. Gli arrestati sono tre catanzaresi di 23, 25 e 26 anni. Due di loro si erano trasferiti in Emilia ad ottobre, in un appartamento in affitto. Non risultano, dai primi accertamenti, legati ad ambienti anarchici cittadini. Uno dei tre e’ conosciuto nell’ambiente del tifo del Catanzaro Calcio, gli altri hanno piccoli precedenti. Per l’episodio vengono loro contestati i reati di atto di terrorismo con ordigni micidiali o esplosivi, fabbricazione e detenzione di congegno esplosivo o incendiario, lesioni personali aggravate e resistenza a pubblico ufficiale.

Potrebbero interessarti anche...