Strongoli: moglie colpita da ictus, marito simula incidente

Ha visto la moglie colpita da ictus, ma invece di chiamare il 118 l’ha portata in ospedale con l’auto, raccontando di averla investita accidentalmente. Quando la donna, di 44 anni, è morta, dopo un mese di coma, l’uomo, di 48 anni, ha chiesto, insieme a 9 parenti della donna, il risarcimento all’assicurazione per più di 2 milioni di euro. Ma l’incidente, come avrebbero accertato i carabinieri di Belvedere Spinello, non c’era mai stato. I 10, che sono di Strongoli, sono adesso indagati per truffa e fraudolento danneggiamento dei beni assicurati.

Potrebbero interessarti anche...