Aosta: ‘ndrangheta, arrestati 4 esponenti della cosca Pesce

Quattro presunti esponenti della famiglia di ‘ndrangheta dei Pesce di Rosarno sono stati arrestati dai carabinieri di Aosta, in collaborazione con la compagnia di Gioia Tauro. Si tratta di Claudio Taccone, 45 anni, Ferdinando Taccone, 21 anni, e Vincenzo Taccone, 20 anni, finiti in carcere. Ai domiciliari è finito Santo Mammoliti, 39 anni. Ad Aosta erano noti come i “Calabria Boys”. Una quinta persona è invece ricercata all’estero. Contestati i reati di tentata estorsione, danneggiamento a seguito di incendio, rapina, tentato omicidio e lesioni personali. Per tutti ricorre l’aggravante prevista dal metodo mafioso. L’inchiesta della DDA di Torino, denominata “Hybris”, è iniziata nel giugno del 2012. Gli inquirenti hanno sottolineato la mancanza di collaborazione delle vittime, che hanno mantenuto un’assoluto comportamento di omertà.

Potrebbero interessarti anche...