Amantea: uccide la madre a fucilate e poi si suicida

Omicidio-suicidio ad Amantea, nel cosentino. Un uomo di 54 anni, Francesco Fati, ha ucciso la madre, Carmela Popolato, 79 anni, sparandole con un fucile calibro 12 e, con la stessa arma, si e’ poi suicidato. Il fatto e’ accaduto nell’abitazione dove i due vivevano. A scoprire i cadaveri sono stati i carabinieri, avvertiti dai familiari, che non avevano notizie di madre e figlio da ieri. L’uomo, disoccupato, non ha lasciato alcun biglietto per spiegare i motivi del suo gesto. Tra le ipotesi degli investigatori c’e’ quella che sulla decisione di uccidere la madre per poi suicidarsi possa avere influito una grave malattia della donna, che l’aveva costretta a letto. La sofferenza della madre potrebbe aver esasperato il figlio, che avrebbe poi preso la tragica decisione.

Potrebbero interessarti anche...