Amantea: spaccio in centro prima accoglienza, fermati 4 migranti


Sono accusati di aver spacciato nel centro di prima accoglienza di Amantea. Per questo i carabinieri hanno fermato quattro immigrati per spaccio di sostanze stupefacenti continuato in concorso. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Paola, hanno interessato tre immigrati del Gambia, di 22, 24 e 25 anni, e un immigrato nigeriano di 19 anni. I carabinieri hanno scoperto un collaudato sistema di approvvigionamento, confezionamento e spaccio di marijuana, che poteva contare su diverse sentinelle sparse all’interno del centro di prima accoglienza. I fermati non avrebbero esitato a spacciare droga anche a ragazzi minorenni. I responsabili del centro erano particolarmente intimoriti da loro. Secondo i militari, da diversi mesi il gruppo era in contatto con altri immigrati di altri centri di accoglienza. Non si esclude che proprio tra di loro sia nato un sistema di approvvigionamento di droghe leggere. Non ci sarebbero, invece, al momento, riscontri che porterebbero a pensare dell’esistenza di contatti con la criminalità locale. L’operazione ha visto l’impiego di circa 50 militari del Comando Provinciale di Cosenza, della Compagnia Speciale e del Nucleo Cinofili di Vibo Valentia.

Potrebbero interessarti anche...