Amantea: la Commissione Ambiente dell’UE sul fiume Oliva


C’era la stampa, ma anche tanta gente comune e gli espponenti delle associazioni ambientaliste. Tutti nel letto del fiume Oliva, dove, come accertato dalla Procura di Paola, per almeno 20 anni si sono interrati rifiuti tossici e residui industriali. E non solo: ci sarebbero anche tracce di sostanze radioattive. Per questo, probabilmente, nella zona l’incidenza delle malattie tumorali è ben oltre la media, come evidenziato da diversi studi. Dopo l’arresto di un imprenditore, effettuato la settimana scorsa, una delegazione della Commissione Ambiente del Parlamento Europeo, guidata dall’europarlamentare Mario Pirillo, ha deciso di visitare il sito sospetto, per preparare poi una relazione ad hoc. Una cosa è certa, è stato detto: stavolta qualcuno pagherà. Dopo il sopralluogo, la delegazione ha fatto visita alla Procura di Paola, che si è occupata dell’inchiesta. Soddisfatto il Procuratore, Bruno Giordano, che ha illustrato il lavoro svolto.

Potrebbero interessarti anche...