Altomonte: concluso il Divino Jazz, ora si punta al Festival Euromediterraneo


Il Divino Jazz di Altomonte ha salutato, con due entusiasmanti serate, i suoi estimatori. Sabato sera è stata la volta del trio guidato da Luigi Negroni, che ha riproposto grandi successi in chiave jazz. Il Centro Danza Giselle ha poi proposto un coinvolgente musical, ispirato a Romeo e Giulietta. Domenica, una tavola rotonda sul turismo esperienziale ha preceduto la visione dei corti realizzati da alcuni filmmaker ad Altomonte. Alessandro Cosentini ha poi intrattenuto il pubblico con il suo reading “Grand Tour in Calabria”. Per poi lasciare il palco a Cataldo Perri, Enzo Naccarato, Checco Pallone e Piero Gallina. Il Divino Jazz ha avuto quest’anno come simbolo la matita, il primo strumento che da bambini prendiamo in mano per rappresentare il mondo. E dalla matita si parte per realizzare un grande progetto la “fabbrica culturale”. Adesso l’attenzione è tutta puntata sul prossimo Festival Euromediterraneo di Altomonte.

Potrebbero interessarti anche...