Acquappesa: truffe e ricettazione, denunciato un promotore finanziario

La Sezione di Polizia delle Telecomunicazioni di Cosenza ha denunciato un noto promotore finanziario operante nella zona tirrenica cosentina, un quarantenne incensurato residente ad Acquappesa, per i reati di truffa, sostituzione di persona, falso materiale in atto pubblico e ricettazione. Le indagini hanno avuto origine a seguito di numerose segnalazioni arrivate alla Sezione di Polizia Postale da parte di numerosi istituti bancari, per una serie di truffe subite a seguito dell’emissione di carte di credito e di pagamenti con tagli compresi tra i 15.000 e i 30.000 euro. La polizia ha appurato che gli intestatari delle carte di credito contraffatte erano tutte persone originarie del settentrione, ma residenti stabilmente in comuni situati lungo la fascia tirrenica cosentina. La perquisizione condotta presso l’abitazione del promotore finanziario ha consentito di rinvenire e sequestrare documenti e materiale riconducibile alle attivita’ illecite perpetrate. Sono in corso ulteriori indagini per identificare eventuali complici o altre persone coinvolte.

Potrebbero interessarti anche...