Acquappesa e Guardia Piemontese: protesta alle Terme Luigiane

Anche i pazienti con l’accappatoio, che hanno trovato i cancelli chiusi, sono scesi in piazza per sostenere i lavoratori delle Terme Luigiane, che sorgono tra Acquappesa e Guardia Piemontese. I dipendenti temono per il loro futuro occupazionale, vista la mancata erogazione dei fondi regionali all’azienda di gestione, la Sateca, per un importo complessivo di due milioni e centomila euro. Inoltre sarebbe stato ridotto anche il budget dell’intero settore. Per questo hanno occupato la strada statale 283. Le terme sono un patrimonio di tutti, dicono i manifestanti. Sul posto sono intervenuti anche diversi sindaci, che paventano disagi anche da subito, per i pazienti che sono già prenotati.

Potrebbero interessarti anche...