Acquappesa e Guardia Piemontese: 12 indagati per cartelloni pubblicitari


Dodici persone, tra le quali amministratori e funzionari dei Comuni di Acquappesa e di Guardia Piemontese, sono indagate in un’inchiesta della Procura di Paola che ha portato al sequestro preventivo di 17 maxi pannelli pubblicitari. I reati ipotizzati sono turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, depistaggio, abuso d’ufficio, rifiuto di atti d’ufficio e falsità ideologica. Secondo quanto emerso dalle indagini dei carabinieri, la gestione del servizio pubblicitario sarebbe stata affidata in violazione del Codice degli appalti pubblici. In particolare, sarebbero state favorite, con affidamenti diretti, società prive dei requisiti e riconducibili a soggetti pregiudicati o sorvegliati speciali legati alla cosca di ‘ndrangheta dei Muto di Cetraro. I comuni, inoltre, non avrebbero mai percepito i canoni dovuti e non avrebbero poi abbattuto i cartelloni pubblicitari, nonostante un provvedimento dell’Anas.

Potrebbero interessarti anche...