Acquaformosa: è nata la piccola Martina, figlia di rifugiati Siriani


In ospedale, a Castrovillari, la chiamano ancora Lava e le vogliono tutti bene. Ma i genitori, una giovane coppia di curdi siriani, hanno già deciso che sarà battezzata con il nome di Martina. La piccola ha solo due gioni di vita. E’ nata di 3 chili e 100 e sta bene. La mamma, Fatima, 26 anni, si sta riprendendo dopo il parto cesareo. Martina è la terza dei tre figli di questa famigliola. Il padre, Abdul Baky Youssef, 38 anni, che parla solo in arabo, lavorava in un hotel di Damasco. Poi, un anno fa, ha preso la decisione che ha cambiato la vita della giovane famiglia: lasciare tutto e partire, per ricominciare. La giovane famiglia siriana vive, da gennaio, ad Aquaformosa, ospitata nell’ambito dei progetti Sprar per i richiedenti asilo. Gli Sprar funzionano, dice il sindaco di Acquaformosa, che ha lottato per i diritti dei migranti insieme al primo cittadino di Riace. Ma non tutto funziona allo stesso modo. Ma torniamo alla piccola nata: i suoi due fratellini, di 4 e 6 anni, attendono con ansia il ritorno a casa della mamma e della sorellina. E’ da lei, che adesso dorme tranquilla, che ripartirà la storia della famiglia Youssef: fuggita dalla Siria per sperare ancora.

Potrebbero interessarti anche...