San Giorgio Albanese: maltrattamenti a bimbi, interdette due insegnanti

Maltrattavano i bimbi di una scuola dell’infanzia, a San Giorgio Albanese. Per questo due maestre sono state interdette, per sette mesi, dai loro incarichi. La misura è stata eseguita dai carabinieri, su disposizione del Gip del tribunale di Castrovillari. Le indagini, coordinate dalla procura della città del Pollino, sono state avviate a seguito di una denuncia presentata da alcuni genitori. Con servizi di osservazione e videoriprese all’interno della scuola, sono stati documentati diversi episodi di maltrattamenti effettuati dalle due insegnanti nei confronti dei bambini a loro affidati, una decina. Il tutto in un arco temporale di appena quindici giorni. Le due donne avrebbero sottoposto i bambini a continue minacce verbali con affermazioni quali “…se non fai il bravo ti faccio il pungi-pungi….”, ma anche a violenze fisiche con pizzicotti, schiaffi e tirate d’orecchie, arrivando ad utilizzare, tra l’altro, un righello di plastica e giungendo, in una occasione, a lanciare, senza alcun motivo apparente, dei giocattoli violentemente contro un muro, per spaventare i piccoli. Tra i bimbi ci sono anche alcuni figli di rifugiati politici accolti in Italia. Le due insegnanti hanno anche indotto i bimbi a risolvere, fra di loro, delle piccole controversie ricorrendo alle mani o emulando le stesse loro condotte violente.

Potrebbero interessarti anche...