Aveva l’obbligo di soggiorno a Pisa, dove si era trasferito per studiare all’universita’, ma per venire in Calabria si faceva sostituire nella citta’ toscana da un cugino sosia. E’ l’accusa con la quale la polizia ha arrestato a Vibo Valentia un sorvegliato speciale, Rosario Fiorillo, 23 anni. Il cugino del pregiudicato e’ stato denunciato. Rosario Fiorillo e’ stato sorpreso dagli agenti della Squadra Mobile di Vibo Valentia in un ristorante insieme ad un amico, che e’ stato anch’egli denunciato per favoreggiamento. Il cugino del pregiudicato che si prestava alla sostituzione di persona era in possesso di un documento, intestato a Fiorillo, sul quale aveva apposto una sua foto. Il parente del sorvegliato speciale, inoltre, abitava nella stessa casa in cui avrebbe dovuto trovarsi Fiorillo.

Potrebbero interessarti anche...