Locri: pregiudicato ucciso a colpi di pistola dopo una lite

Un uomo, Pietro Marsiglia, 66 anni, e’ stato ucciso a Locri con quattro colpi di pistola. L’omicidio e’ stato compiuto in strada. I carabinieri sono stati avvertiti da una telefonata che parlava di una rissa e di un uomo a terra. Quando gli investigatori sono arrivati sul posto hanno trovato il cadavere di Marsiglia. Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo e’ giunto in via Melegnano, in una zona centrale di Locri, a poche centinaia di metri da una scuola elementare, a bordo della sua auto, una Fiat 500, e dopo essere sceso ha avuto un litigio con qualcuno che al culmine della discussione gli ha sparato quattro colpi di pistola di piccolo calibro all’addome. Marsiglia negli anni ’80 era stato arrestato e condannato in via definitiva a 20 anni di carcere per il sequestro del commerciante Tullio Fattorusso, rapito il 9 ottobre 1981 a Sant’Ilario Ionio e rilasciato il 14 marzo dell’anno successivo, dopo il pagamento di un riscatto di mezzo miliardo di lire. Dagli anni ’90 Marsiglia, pensionato che lavorava come custode di uno stabilimento balneare a Locri, non ha piu’ avuto problemi con la giustizia, anche se si ritiene che fosse vicino alla cosca Cordi’.

Potrebbero interessarti anche...