Cosenza: sequestro di beni ad un pregiudicato

La divisione anticrimine e l’ufficio misure di prevenzione della questura di Cosenza, insieme ai finanzieri del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza, hanno eseguito oggi una confisca di beni nei confronti di Pietro Le Piane, 44 anni, sorvegliato speciale di pubblica sicurezza. Insieme al fratello Ippolito, Le Piane sarebbe stato dedito ad attivita’ di smercio di stupefacenti, effettuata per conto del clan Perna di Cosenza. Per questi fatti e’ attualmente detenuto per una condanna in via definitiva alla pena di dieci anni di reclusione. Dagli accertamenti patrimoniali e fiscali effettuati dalla Guardia di Finanza e dalla Questura, e’ emerso che a fronte di un unico reddito, rappresentato dai guadagni di una panetteria, la famiglia ha acceso diversi conti correnti e ha acquistato immobili ed autovetture, mantenendo un elevato tenore di vita sproporzionato rispetto ai redditi complessivi dichiarati. Gli accertamenti patrimoniali hanno messo in evidenza che nell’arco di pochi anni la famiglia Le Piane ha gestito cospicui capitali, dato desumibile sia dall’acquisto di beni immobili che dall’investimento di denaro contante. Il Tribunale di Cosenza ha percio’ accolto la proposta di sequestro dei beni e ne ha disposto la confisca per un valore di circa tre milioni di euro. Confiscati oggi una lussuosa villa, a Marano Principato, ed un’autovettura di grossa cilindrata.

Potrebbero interessarti anche...