Vibo Valentia: case al mare con soldi sindacato, denunce e sequestri


I finanzieri del Comando Provinciale di Vibo Valentia hanno eseguito il sequestro di appartamenti, case al mare, autovetture, conti correnti bancari e postali, depositi a risparmio, polizze assicurative, fondi pensione e conti deposito titoli per un valore complessivo di oltre 3 milioni di euro, nei confronti di due persone responsabili di un’associazione sindacale. Secondo l’accusa, il denaro riscosso negli anni dall’associazione, invece di essere impiegato per le finalità previste, attraverso una serie di operazioni bancarie veniva distratto, depositato su conti correnti riconducibili agli indagati ed utilizzato per fini squisitamente personali. Secondo le contestazioni mosse dalla Procura, i soldi servivano per l’acquisto di appartamenti in città d’arte e case in rinomate località balneari o venivano spesi per acquistare elettrodomestici, articoli di ottica, calzature ed altro. Le ipotesi di accusa sono di appropriazione indebita aggravata e autoriciclaggio.

Potrebbero interessarti anche...