Trasporti, formalizzata proposta integrata Cosenza, Rende, Castrolibero


Sistema integrato dei trasporti: i Sindaci di Castrolibero, Rende e Cosenza, hanno trasmesso una proposta all’Autorità Regionale dei Trasporti della Calabria

Il sistema di trasporto collettivo se vuole assumere un ruolo competitivo per i prossimi anni, deve puntare sia all’ammodernamento delle proprie infrastrutture che alla riprogrammazione razionale ed efficiente su scala regionale, a cominciare da quei territori con maggiore densità abitativa.
In tal senso, proprio di recente, i Sindaci di Castrolibero, Rende e Cosenza, hanno siglato una proposta trasmessa all’Autorità Regionale dei Trasporti della Calabria al fine di istituire un unico ambito territoriale all’interno dell’area urbana per i servizi di trasporto pubblico locale “in quanto si tratta di un unico centro abitato e possiede, pertanto, i requisiti previsti dalla normativa vigente”. Tra l’altro, in un’ottica di servizi integrati, da qualche tempo è funzionante fra i comuni di Castrolibero e Cosenza la circolare veloce, esperienza già consolidata e molto apprezzata dagli utenti.
Il Sindaco di Castrolibero Giovanni Greco ha voluto, comunque, ribadire un concetto, a suo giudizio, imprescindibile: «L’integrazione è un effettivo beneficio per chi si sposta, per cui si deve necessariamente ragionare in termini di integrazione tariffaria attraverso la diffusione di un’immagine coordinata e riconoscibile del servizio offerto».
Per l’Assessore ai Trasporti del comune di Castrolibero Francesco Serra, fortemente impegnato in questa iniziativa: «Il trasporto pubblico deve garantire un sistema efficace ed accessibile al diversificato bisogno di spostamento dei cittadini. Oltretutto, la tariffa unificata porterebbe considerevoli vantaggi e risparmi agli utenti sia in termini puramente economici che in quelli strettamente pratici nell’erogazione di ticket ed abbonamenti».

Ufficio di Staff – Comunicazione Istituzionale Comune di Castrolibero

Potrebbero interessarti anche...