Longobardi: San Nicola Saggio, celebrato ma non tanto


Il 23 novembre 2014 Papa Francesco ha dichiarato Santo Nicola Saggio da Longobardi. Da quella data, il suo culto è stato esteso alla Chiesa universale e la sua memoria celebrata il 3 febbraio ed inserita nel Calendario Liturgico. San Nicola Saggio, nato a Longobardi il 6 gennaio 1650, è il secondo frate dei Minimi, dopo San Francesco di Paola, ad essere stato canonizzato ed in tutta la sua breve vita, morì all’età di 59 anni, ha avuto come esempio costante il carisma, il messaggio e le opere del Grande Taumaturgo. Il messaggio e la testimonianza di San Nicola sono quanto mai attuali e l’emblema dell’Ordine dei Minimi, Caritas, ha assunto nella sua vita un grande valore per la costante attenzione ai poveri e agli ultimi. La diffusione del culto di San Nicola Saggio stenta a decollare, soprattutto nella sua città, Longobardi, che accoglie testimonianze importanti del suo passaggio, tra cui la casa natale aperta solo in alcune occasioni. Ma, per fortuna, nel Santuario di San Francesco, a Paola, c’è la cappella dedicata a San Nicola. La sua immagine affianca quella del Grande Taumaturgo e periodicamente a lui sono dedicate celebrazioni e memorie del suo passaggio.

Potrebbero interessarti anche...