Gioia Tauro: inventata una cellula di sicurezza per i terremoti


Antonino De Masi, che ha un’azienda metalmeccanica nell’area industriale di Gioia Tauro, ha inventato e brevettato la prima cellula di sicurezza al mondo per le abitazioni civili, in grado di resistere a crolli parziali o totali di muri, travi, solai e persino di interi palazzi. Si tratta di un sistema di protezione statico che e’ nato da alcune osservazioni emerse nei recenti eventi sismici avvenuti in Giappone e in Italia. Un sorta di “guscio protettivo” nel quale rifugiarsi in caso di sisma e che diventa un’area di sicurezza all’interno della propria abitazione, senza limitare l’uso degli spazi abitativi. La cellula e’ realizzata in moduli di varie forme e dimensioni, per essere adattata a tutte le esigenze e spazi, ed e’ costituita da pareti in acciaio ricoperti in pannelli. Questa ”invenzione” e’ una cellula di sicurezza e non e’ una struttura antisismica, ma un componente separato e distaccato dall’edificio stesso, non influendo quindi sulla sua rigidezza e staticita’. La cellula garantisce la resistenza alla caduta di determinati pesi, che nella versione base sono di 10 tonnellate in verticale. I test a cui sono stati sottoposti i primi prototipi in ferro e non in acciaio hanno dato risultati eccezionali, visto che la ”cellula di sicurezza” e’ riuscita a reggere all’urto violento di un peso di quasi dieci tonnellate senza deformarsi. L’imprenditore ha affermato che e’ stato costretto dagli eventi ad accelerare i tempi su un prodotto ed un progetto che doveva essere reso pubblico nei prossimi mesi, a completamento di delicatissime fasi ”tecnico legali” di protezione internazionale dell’invenzione.

Potrebbero interessarti anche...