Catanzaro: ‘ndrangheta, operazione antidroga nel vibonese


Sono venticinque le persone fermate dalla guardia di finanza, coordinata dalla DDA di Catanzaro, e ritenute affiliate alla potente cosca di ‘ndrangheta dei Mancuso, egemone nel vibonese. I finanzieri, che si sono mossi anche in Puglia e in Lombardia, hanno fermato i fratelli Costantino e il pluripregiudicato Giuseppe Campisi, rappresentante della cosca sulla ricca piazza milanese. L’inchiesta, denominata “Ossessione”, per la vera e propria maniacalità mostrata dagli indagati, che erano assillati dal pensiero di essere monitorati dalle forze dell’ordine, ha dimostrato come i vertici del gruppo fossero in grado di disporre di diretti canali di approvvigionamento di cocaina dalla Colombia, dal Venezuela, dalla Repubblica Dominicana e dall’Olanda. Perché hanno una grossa credibilità nel mondo criminale. Un ruolo fondamentale era affidato anche alle donne. Alcune di loro erano legate direttamente ai cartelli colombiani.

Potrebbero interessarti anche...