Mendicino: Fondazione Carical, una serata dedicata alle minoranze etniche


La Calabria e la Basilicata, storicamente, sono sempre state terre di approdi e di accoglienza. Ancora oggi sopravvivono isole etnico-linguistiche, dove si sono mantenuti inalterati usi, costumi, lingua e fede dei luoghi d’origine. Le principali comunità minori sono tre: i Grecanici, gli Occitani o Valdesi e gli Albanesi. La Fondazione Carical, la cui principale mission è quella di contribuire all’approfondimento e alla conoscenza delle culture mediterranee e promuovere iniziative che possano favorire il dialogo e la comprensione tra le diverse espressioni culturali del Mediterraneo, ha dedicato una serata evento, nella location del Parco degli Enotri di Mendicino, alla celebrazione delle diversità che costituiscono oggi più che mai un grande valore aggiunto per le due regioni. “Suoni, saperi e sapori… diversi”: questo il tema di un vero e proprio galà, presentato da Rosanna Mortati, che ha acceso i riflettori su realtà straordinarie, che si sono raccontate attraverso la musica, i costumi, i prodotti enogastronomici e l’artigianato. Nel corso della serata sono stati tanti i momenti di riflessione e di approfondimento e le testimonianze che hanno contribuito a rendere omaggio ad un Sud che accoglie e ad una terra che nel corso dei secoli è stata sempre madre e mai matrigna.

Potrebbero interessarti anche...