Catanzaro: droga, DDA dispone 21 arresti nel crotonese

I trafficanti chiamavano “patate” e “meloni” quantitativi importanti di sostanze stupefacenti e “fragole” i quantitativi minori. Per questo l’operazione che ha portato ad arrestare 21 persone nel crotonese è stata denominata “Fructorum”. Le indagini sono scattate nel gennaio del 2014 quando furono arrestate due persone trovate in possesso di marijuana, cocaina e un giubbotto antiproiettile rubato in un istituto di vigilanza di Corigliano Calabro. Da quel momento sono state arrestate altre sei persone e sequestrati ingenti quantitativi di droga. Sono stati così individuati i canali di approvvigionamento dello stupefacente, acquistato nelle province di Catanzaro e Reggio Calabria da corrieri scortati da staffette in auto o in moto per garantire la sicurezza dei trasporti. Gli spacciatori, per sfuggire ai controlli, impiegavano anche le donne per trasportare o nascondere, nei propri indumenti intimi, la droga. Sgominata quindi, oggi, un’organizzazione giudicata “di buon livello”.

Potrebbero interessarti anche...