Rende: strage nella notte, sterminata intera famiglia


E’ molto colpito, il colonnello dei carabinieri Piero Sutèra. Lo scenario che gli si è presentato davanti, in una villetta alla periferia di Rende, è davvero agghiacciante. Un’intera famiglia, quella del noto commerciante cosentino Salvatore Giordano, è stata sterminata. Tre cadaveri, quello dell’uomo, della moglie Francesca Vilardi e della figlia Cristiana, sono stati trovati nel corridoio, al secondo piano della villetta. Vicino a loro c’era una pistola. Poco lontano, in una stanza, il corpo del figlio Giovanni, vicino ad un’altra pistola. Salta fuori anche un coltello. Gli inquirenti propendono per l’ipotesi che Salvatore Giordano abbia prima accoltellato i membri della sua famiglia. Ci sarebbe stato un tentativo di difesa da parte dei familiari, ma poi sono entrate in scena le armi da fuoco e Giordano avrebbe sparato a tutti, per poi finirsi con un colpo in gola. Il terribile fatto di sangue sarebbe avvenuto intorno alle 4 di mattina, come avrebbe raccontato l’anziana madre di Giordano, che abita col marito al piano di sotto. A quell’ora avrebbero sentito dei rumori, ma nulla faceva loro intendere che fosse accaduta una tragedia. Le due pistole appartenevano al padre del capofamiglia. Ma chi le ha prese da un armadio al primo piano della palazzina? A dare l’allarme è stato poi il fratello del commerciante, che intorno alle due del pomeriggio è andato a vedere perchè il fratello non fosse andato al lavoro e non rispondesse al telefono. Ci sono voluti i vigili del fuoco per entrare in casa. Poi è stata fatta l’atroce scoperta. Sul posto sono arrivati periti medici ed esperti balistici, per cercare di dipanare l’intricata matassa. La famiglia, per quanto si apprende dai vicini di casa, non aveva particolari problematiche o dissidi interni. Un vero giallo, questo di Rende. Procura e carabinieri stanno sentendo amici e parenti della famiglia, per cercare di capire cosa possa essere accaduto di tanto devastante da scatenare una tale furia omicida. Intanto è stato posto sotto sequestro, dopo l’abitazione dove è avvenuta la strage, anche il negozio di Salvatore Giordano, che si trova nei pressi dell’autostazione di Cosenza.

Potrebbero interessarti anche...