Cosenza: combustione illecita di rifiuti, sequestrata area edificabile


I Carabinieri Forestali di Cosenza hanno sequestrato un’area edificabile di circa 7000 mq di proprietà di una società immobiliare cosentina. L’area, posta tra Viale Parco e Via Popilia, il cui valore commerciale è di circa 4 milioni di euro, è stata oggetto, nel mese di maggio, di un intervento dei militari, che avevano accertato che vi si stava procedendo alla combustione di rifiuti depositati ed abbandonati in modo incontrollato, sprigionando una densa colonna di fumo.

Era stato infatti dato alle fiamme un grosso cumulo di spazzatura, tra i quali rifiuti plastici, che durante la combustione rilasciano idrocarburi policiclici aromatici, sostanze altamente inquinanti e tossiche. Le fiamme erano poi state spente dai Vigili del Fuoco. I responsabili furono identificati e denunciati alla Procura della Repubblica di Cosenza. Al termine delle indagini, effettuate anche tramite accertamenti delegati all’Arpacal, la Procura di Cosenza ha chiesto ed ottenuto il sequestro preventivo dell’area, in considerazione che, in caso di condanna degli indagati, scatterebbe la confisca del terreno.

Potrebbero interessarti anche...