Crotone: arrestato presunto terrorista islamico

La polizia lo teneva d’occhio da tempo e oggi è scattata l’operazione che lo ha portato in manette. Lui è Hussein Abss Hamir, ventinovenne iracheno, richiedente asilo, accusato di istigare gli ospiti del Centro Sprar di Crotone ad entrare a far parte dell’Isis e a perpetrare atti violenti e di terrorismo. Le indagini, coordinate dalla Procura Distrettuale Antimafia di Catanzaro, sono state condotte dalla Digos di Crotone. L’iracheno, ritenuto violento e fortemente incline alle attività criminali, avrebbe anche manifestato molto apprezzamento per il recente attentato terroristico di Manchester. In una telefonata alla sorella, intercettata dalla Digos, l’uomo affermerebbe che non c’è bisogno di andare in Iraq o in Siria per sostenere l’Isis: si può anche rimanere in Italia, “per redimere gli infedeli”, ai quali “dovrebbe essere tagliata la gola”.

Potrebbero interessarti anche...