Cosenza: il San Valentino del Comune e dei commercianti

Sull’isola pedonale di corso Mazzini, nel giorno di San Valentino, si è svolta la “Caccia all’Amore”. L’invitante e intrigante appuntamento è stato coordinato in tandem dagli assessorati comunali alla crescita economica urbana ed alla comunicazione, guidati rispettivamente da Loredana Pastore e Rosaria Succurro, e dai commercianti cosentini, protagonisti dell’evento fin dalla fase progettuale, che hanno scelto per la “Festa degli Innamorati” diversi spettacoli, per calamitare l’attenzione su quello che è anche un vero centro commerciale all’aperto, in un’atmosfera assolutamente ispirata che ha accolto i passanti con le colonne sonore, in filodiffusione, dei film d’amore più celebri e con vetrine allestite in tema per riproporre immagini e frasi d’amore tratte dai film. Il corso principale della città è stato ieri sera un inno all’amore, con angoli di musica romantica e, in piazza 11 Settembre, il tango, la danza che meglio di ogni altra parla il linguaggio della passione. In piazza Kennedy i ritmi ammalianti delle danze popolari della tradizione calabrese e non solo, anch’esse racconto di amori e di ammiccamenti. Ma la serata ha visto anche un partecipato flash mob, promosso dalla Rete Urbana Antiviolenza, che vede insieme i Comuni di Cosenza, Rende e Castrolibero, e che faceva parte della campagna internazionale “One Billion Rising Revolution”, che si realizza a livello mondiale il 14 febbraio di ogni anno. A Cosenza è stata promossa dall’Associazione Mammachemamme, dalla libreria Feltrinelli e dal centro antiviolenza “Roberta Lanzino”, con il sostegno dell’Amministrazione comunale.

Potrebbero interessarti anche...