Feroleto della Chiesa: sequestra quindicenne per avere delle scuse, arrestato

I carabinieri di Feroleto della Chiesa, nel reggino, hanno arrestato un quarantenne, ritenuto responsabile di sequestro di persona e minacce ai danni di un minorenne. I fatti risalgono al novembre del 2015, quando la vittima, un ragazzo quindicenne, mentre si trovava all’interno di un bar assieme a degli amici, ha urtato inavvertitamente l’uomo. Il gesto è stato interpretato come un affronto e l’uomo lo ha costretto a salire sulla sua auto, conducendolo in un parcheggio. L’uomo ha poi estratto una pistola e, dopo averla puntata verso il minore, lo ha obbligato a porgergli le scuse per quanto accaduto. La pistola è stata poi sequestrata dai carabinieri. L’arrestato è stato rimesso in libertà, ma gli è stato intimato di allontanarsi dal territorio del comune di Feroleto della Chiesa e a non farvi rientro senza l’autorizzazione della magistratura.

Potrebbero interessarti anche...