Bocchigliero: sequestrato bosco, 10 indagati per irregolarità

Un bosco di castagno e quercia di proprietà comunale, di 40 ettari e in fase di utilizzazione, è stato sequestrato dal Corpo Forestale dello Stato a Bocchigliero. Dieci le persone indagate, a vario titolo, per reati che vanno dall’abuso d’ufficio al falso ideologico e materiale in atto pubblico, alla turbativa d’asta, alla truffa aggravata ai danni della Regione Calabria, alla indebita percezioni di erogazioni a danno dello Stato. Secondo quanto emerso dalle indagini, il Comune di Bocchigliero, partecipando ad un bando regionale, avrebbe ottenuto un indebito finanziamento di 137.000 euro, il 60% dell’importo totale. Dalle indagini è emerso poi che il bosco sarebbe stato falsamente classificato come un lotto governato a ceduo, in modo tale da poter effettuare il taglio presentando una semplice Scia (dichiarazione certificata di inizio attività) anziché richiedere l’autorizzazione da parte della Regione Calabria. Le indagini fanno parte di un’inchiesta aperta dalla procura di Castrovillari.

Potrebbero interessarti anche...