Cassano Ionio: “E mo’ bast!”, manifestazione contro la violenza


Non ci stanno più, i cassanesi, a vedere la loro città, e loro stessi, associati ad episodi di violenza inaudita. E così, i giovani dell’associazione “Patrioti Briganti” hanno deciso di scendere in piazza, coinvolgendo tutta la città. A terra hanno sistemato delle sagome umane, colorate, come fossero dei morti, di ogni razza. Immagini che però nessuno vuole più vedere. Per questo, prima dell’avvio del corteo, le sagome sono state rimosse. Il corteo è partito da Lauropoli, frazione tristemente nota per molti episodi di cronaca nera. La meta è il municipio di Cassano. Ma il sindaco è già in piazza. Dalle finestre qualcuno osserva. Molti scendono in strada. Anche da giornate come questa parte il cambiamento di una terra che non vuole più sopportare. E adesso, finalmente, ha la forza di gridare.

Potrebbero interessarti anche...